Uomo e natura

Nell’ambito della grande rassegna fotografia A Banda, promossa dal Consorzio Due Giare, il comune di Curcuris fu uno dei primi quattro che ospitò altrettanti giovani fotografi. Per un mese lavorarono nella comunità locale per poi dar vita a un’esposizione con le loro immagini, che fu inaugurata a inizio ottobre 2020. E il Comune di Curcuris rilancia la proposta con un concorso dedicato al rapporto tra uomo e natura. L’iniziativa intende con la fotografia indagare sul piano artistico l’articolato rapporto tra uomo e natura, nell’ambito di alcuni orizzonti di riflessione: uomo e natura: indipendenza e identificazione; il dominio dell’uomo sulla natura e viceversa; sviluppo scientifico-economico e rapporto con la natura: equilibrio e instabilità; società postmoderna tra natura e realtà virtuali; vita nei grandi centri urbani e vita rurale. La partecipazione al concorso è gratuita, aperta a fotografi professionisti ed appassionati di fotografia, di età maggiore di 18 anni, anche non residenti nel Comune di Curcuris. Ogni partecipante potrà inviare un massimo di due fotografie unitamente alla scheda di iscrizione debitamente compilata e firmata all’indirizzo “Comunu de Crucuris Provìntzia de Aristanis Bia de Cresia, n.14 09090 CRUCURIS (OR) Comune di Curcuris Provincia di Oristano Via Chiesa, n. 14 09090 CURCURIS”. Il bando completo con tutte le informazioni è disponibile sul sito internet del Comune www.comune.curcuris.or.it. Le foto devono essere inviate entro le ore 23.59 del prossimo 1 agosto. all’indirizzo di posta elettronica certificata del Comune di Curcuris protocollo.curcuris@legalmail.it oppure all’indirizzo di posta elettronica ordinaria servizisociali@comune.curcuris.or.it. Una giuria specializzata sceglierà trenta fotografie fra quelle inviate, che daranno vita poi a una mostra per quindici giorni in un locale comunale. Sempre una Giuria decreterà i vincitori: primo premio di 350 euro, secondo di 250 euro e terzo premio di 150 euro, mentre un premio di 200 euro per la foto più votata dal pubblico, che visiterà la mostra.

Luigi Manias