Strangius. La cura

Il Festival Letterario Internazionale della Letteratura Autobiografica  si terrà a Serramanna (SU) per cinque giorni, da mercoledì 23 a domenica 27 settembre 2020 nei bixinaus antigusu (antichi rioni) del paese, ospitato all’interno dei cortili delle antiche case campidani in terra cruda e vedrà susseguirsi presentazioni, reading letterari, mostre, premiazioni e degustazioni. Il Festival è un progetto dell’Amministrazione Comunale di Serramanna, realizzato con il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna, dell’Unione dei Comuni “Terre del Campidano”, in collaborazione con l’Associazione “Città della Terra Cruda”, la Biblioteca Gramsciana Onlus e numerose realtà associative serramannesi. L’evento, inserito all’interno del progetto “TerrAccogliente 2020“, si propone di offrire occasioni di incontro e confronto tra mondi e culture diversi sulle orme dell’illustre serramannese Vico Mossa, autore del romanzo autobiografico “I cabilli”. La cura è il tema della prossima edizione, ovvero spiega Giuseppe Manias, direttore artistico del Festival:  “La Cura. Mia, tua, nostra, vostra, loro protezione. I testimoni di questa edizione sono coloro che curando, ma anche raccontando la propria testimonianza del male patito proteggono se stessi e gli altri”. Il tema sarà declinato nel corso degli incontri presentazione letterarie, mostre e degustazioni che caratterizzeranno il ricco programma delle cinque giornate, di cui maggiori dettagli in https://www.strangiusfestival.it/il-programma/ Luigi Manias