Un’estate densa

Dal 18 al 22 agosto il Festival Cantiere di Carpe Diem, che quest’anno non si limiterà al centro storico di Baradili, ma proporrà serate anche a Sini all’ombra dell’ulivo millenario, a Pompu nell’area del nuraghe Santu Miali e a Villa Verde nel bosco di Mizta Margiani. Ancora a inizio settembre il Teatro Tragodia di Mogoro curerà uno scambio culturale, sempre all’insegna del teatro, con un Festival Identitario delle Isole del Mediterraneo. Ad agosto invece sarà la musica, senza alcuna distinzione di genere, la grande protagonista in tutti e dodici i comuni del Consorzio Due Giare. Un compito, che sarà affidato alla rassegna “Tra cortili, giardini e piazzette” dell’associazione “Palazzo d’inverno”: piccoli spazi per gli spettacoli a misura di cittadino e per valorizzare anche i tesori delle comunità locali con artisti legati al territorio o che comunque abbiano le loro radici in Marmilla. Il sipario sulla rassegna si alzerà il 1 agosto ad Albagiara con Isulas, alias Francesco Sotgiu, Stefano d’Anna, Matteo Carrus e Pietro di Rienzo, il 6 agosto a Senis il duo Bumblee Maze, formato da Manuela Fenu e Francesco Demelas, il 7 agosto a Pompu viaggio nella musica d’autore con Gianluca Podda e Giuseppina Murgia Onnis. Ancora l’8 agosto a Sini Ladies of jazz con sul palco Tiziana Capasso, Alessandro e Andrea Angiolini, il 9 agosto ad Usellus Betty Boop Ensemble, ovvero Elisabetta Delogu, Alessio Olla e Antonio Piano, il 10 agosto a Nureci The Rocies (Stefano Casti, Anabel Rodriguez, Nicola Vacca e Andrea Sanna), l’11 agosto ad Assolo Brinca con Paride Giuseppe Peddio, Fabio Carta e Federico di Chiara, il 12 agosto a Gonnosnò ancora i The Rocies, il 13 agosto a Curcuris Piel Canela con Guillermo Espinosa e Yoris Beltran. Infine il 14 agosto a Villa Verde una Jam Session con “A pranzo con gli artisti”, che sarà ripetuta anche il giorno dopo, il 15 agosto a Baressa ritorneranno i Piel Canela, il 18 a Baradili sempre i The Rocies. Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 19, solo l’appuntamento di Pompu alle ore 21. Come accade da qualche anno a questa parte, ci sarà spazio per la fotografia, che racconta anche il territorio: sarà uno degli ingredienti più succulenti del menù estivo delle Due Giare. A Villa Verde la nuova tappa della mostra del progetto “A Banda”, curata dall’associazione “Su Palatu” con opere di fotografi da tutta l’isola. Altri quattro comuni si sono invece candidati per ospitare giovani fotografi, che immortaleranno ad agosto con i loro scatti persone, luoghi e simboli dei paesi per poi allestire quattro mostre a settembre. Candidature arrivate da Gonnosnò, Usellus, Sini e Assolo. Non mancherà l’archeologia, con la ripresa degli scavi a Villa Verde, nel sito di Brunk’e S’Omu. Appuntamento dal 5 al 30 luglio grazie a una collaborazione fra Comune e Università di Cagliari. Gli universitari coinvolti nel progetto saranno ospitati proprio nella struttura “Move The Box” del Consorzio Due Giare a Villa Verde. “Nelle prossime settimane diffonderemo un cartellone unico con tutti questi appuntamenti, dove inseriremo anche feste e sagre paesane di ogni singolo Comune”, ha concluso il presidente Zedda. “Il Consorzio e la Marmilla ripartono davvero”. Giampaolo Cirronis by https://www.sardegnaierioggidomani.com/cultura/marmilla-una-lunga-estate-di-eventi-grazie-al-consorzio-due-giare/?fbclid=IwAR2_NCzeXLdC_paENeo1u6pqLDtWhpwnUbvIjf1xjq0bNKrDbL5muqA6J-8