Cari vi scrivo dal carcere

Mercoledì 28 aprile il Centro di Servizi Culturali di Oristano, Biblioteca Gramsciana Onlus e Nur riproporranno un’altra maratona streaming, coordinata da Giuseppe Manias e Marcello Marras, dall’evocativo titolo Cari vi scrivo dal carcere, sui canali Youtube e sulla pagina Facebook del CSC, sempre nel nome di Gramsci, ma stavolta per l’84° anniversario della sua morte. L’evento avrà inizio alle 9:30 e si concluderà alle 19:30, con 8 dirette di 20 minuti ciascuno e 7 reading di Lettere dai luoghi gramsciani, articolati in due sessioni tutte dedicate alle Lettere dal carcere. Al mattino L’albero del Riccio-Gramsci e la favola, al pomeriggio Tra vecchie e nuove Letture: il processo, Le Lettere, la figura di Sraffa. La sessione antimeridiana prenderà avvio con Alessio Panichi, che parlerà del Gramsci favolista; seguiranno Amos Cardia e Pedru Perra, autori della traduzione in sardo campidanese de L’Albero del riccio; Marco Lorenzetti sulle modalità di illustrare le favole di Gramsci; infine Pietro Clemente con un escursus sul Gramsci ragazzo, così come descritto nelle lettere de L’Albero del riccio. Ogni intervento sarà intervallato dal reading delle Lettere da Ales, Ghilarza e Sorgono. La sessione pomeridiana inizierà alle 15:30 con Luigi Manias sulla prima edizione Einaudi delle Lettere e sulle sue peculiarità grafiche e tipografiche; Leonardo Pompeo D’Alessandro, autore di Giustizia Fascista (Il Mulino, Bologna, 2020), che aprirà uno squarcio sull’attività del Tribunale Speciale; Giancarlo De Vivo, fra i più scrupolosi e attenti biografi di Piero Sraffa, che approfondirà il rapporto dell’economista con Gramsci; quindi Francesco Giasi sull’edizione critica delle Lettere del Carcere pubblicata da Einaudi nella collana “I Millenni” lo scorso ottobre. Anche la sessione pomeridiana sarà intervallata dai contributi di lettura da Cagliari, Torino, Roma e Villa Verde. Il dettaglio del programma https://www.centroserviziculturali.it/iniziative/eventi/28-aprile-streaming-cari-vi-scrivo-dal-carcere-84-anniversario-della-morte-di-antonio-gramsci/

Luigi Manias