La Shoah dei bambini

La Biblioteca Gramsciana Onlus e la Nur hanno promosso, con il sostegno dei Comuni di Lunamatrona, Villa Verde, Serrammana e con la collaborazione della Pro Loco di Lunamatrona, degli Istituti Comprensivi di Ales e Villamar, dell’associazione Anni d’Argento – Università della Terza età, del Centro Provinciale per l’istruzione degli adulti (Cpia2), un nutrito programma di eventi per celebrare la Giornata della Memoria. Esordio a Lunamatrona dove lunedì 21 febbraio alle 18, presso l’aula consigliare del Municipio, il prof. Luca Bravi dell’Università di Firenze, terrà la relazione Porrajmos, lo sterminio dimenticato. Sempre a Lunamatrona giovedì 24 gennaio alle 17, alle Scuole Medie, inaugurazione della mostra Porrajmos sul sentiero per Auschwitz, che rimarrà aperta sino a giovedì 7 febbraio e dove saranno gli allievi della scuola a fare da guida ai propri compagni il mercoledì e giovedì dalle 9 alle 10.30. Bruno Maida, ricercatore di Storia contemporanea presso il Dipartimento di Studi Storici dell’Università di Torino, sarà il protagonista degli incontri a Villa Verde e Serramanna. Maida ha indagato la storia della persecuzione antiebraica attuata dal fascismo tra il 1938 e il 1945 su un fronte inesplorato, quello dei bambini italiani. Il regime fascista iniziò ad attuare la discriminazione dal mondo della scuola, e i bambini ebrei – prima espulsi, poi separati, esclusi ed infine internati – furono vittime tra le vittime. Una parte di essi fu poi deportata, gli altri dovettero fuggire e nascondersi per molti mesi. Bruno Maida ne ha ripercorso la storia attraverso i progressivi stadi della persecuzione, attento a cogliere non solo lo sguardo che l’infanzia ebbe di fronte al turbinio dei fatti, ma la portata politica di una ferita impossibile da sanare, se non, forse, in un profondo tentativo di comprensione. Doppio incontro con Maida a Villa Verde mercoledì 30 gennaio alle 10 con  le scuole medie, alle 17.30 nella sala consigliare del Municipio con un pubblico generalista con l’intervento L’Infanzia nelle guerre e negli stermini del ‘900. Stessa formula a Serramanna giovedì 31 gennaio alle 10 con gli studenti delle classi II e III delle scuole medie e alle 17, con il coordinamento del prof. Andrea Cossu, con il pubblico adulto con una relazione dal titolo La Shoah dei bambini .                      Luigi Manias