Topologie postcoloniali

Venerdì 2 dicembre alle 17 nella biblioteca comunale di Gonnostramatza, la Biblioteca Gramsciana Onlus in collaborazione con il Comune di Gonnostramatza presentano Topologie postcoloniali. Innovazione e modernizzazione in Sardegna  di Alessandro Mongili, professore di Sociologia generale e di Processi di modernizzazione e tecnoscienza all’Università di Padova. Ha lavorato all’Università di Cagliari. Si è dedicato dapprima a ricerche sulla scienza sovietica per poi occuparsi di tecnologia e informatica. È autore di diversi saggi ed è stato il primo presidente della Società Italiana di Studi sulla Scienza e la Tecnologia (STS Italia). Alla ricerca ha affiancato l’attivismo politico e gli interventi sui media.  La tesi adombrata nell’opera di  Mongili è che studiare la scienza e la tecnologia e interessarsi di innovazione significa affrontare un’attività ordinaria, svolta da persone ordinarie, e che interessa le nostre vite ogni giorno, nonostante le retoriche e i sogni prodotti dalle ideologie dominanti. Ma significa anche, se lo si fa in Sardegna o in altri luoghi sottoposti a politiche di modernizzazione “dall’alto”, confrontarsi con relazioni di subalternità che trovano nelle politiche dell’innovazione e in molte pratiche connesse nuove attualizzazioni. In questo libro si sono utilizzati due approcci convergenti, i Science and Technology Studies, da un lato, e i Postcolonial studies, dall’altro. Entrambi hanno fornito risorse interpretative per chiarire cosa accade quando si produce innovazione in luoghi etichettati come “arretrati”, come la Sardegna, e che provengono da una storia di subalternità e spoliazione di tipo coloniale o semi-coloniale. A dialogare con l’autore sarà Maurizio Onnis, consulente editoriale e autore di numerose prove letterarie. http://www.comune.gonnostramatza.or.gov.it/portale/it/archivionotizieanno2016/833-alessandro-mongili-a-gonnostramatza-con-topologie-postcoloniali.html     Luigi Manias