Triangoli viola. L’altro olocausto

Un articolato itinerario, nell’ambito delle celebrazioni della Giornata della Memoria, condurrà Claudio Vercelli, docente di storia dell’ebraismo all’Università Cattolica di Milano e di storia dell’Europa contemporanea presso l’Università Popolare di Torino, il 30 gennaio alle 18 a Cagliari nella Cineteca Sarda in viale Trieste 126, il 31 gennaio alle 18 a Serramanna nella sala conferenze “Vico Mossa” in via Parrocchia, il 1° febbraio alle 18 a Oristano nella sala del Centro Servizi Culturali in via Carpaccio 9 e infine il 2 febbraio alle 17.30 a Villa Verde nell’aula consigliare. Vercelli, studioso dell’Olocausto, nel quadruplice evento titolato Triangoli Viola, promosso da Biblioteca Gramsciana Onlus e Nur e reso possibile dal sostegno dai Comuni di Villa Verde e Serramanna, dall’UNLA di Oristano e dall’Issasco, approfondirà un filone non del tutto noto: l’internamento nei campi di concentramento e la persecuzione dei religiosi; segnatamente dei Testimoni di Geova, i “Bibelforscher”, ossia gli  «studenti biblici». A Villa Verde l’evento avrà con la Lavagna Artisti di Linda Riefolo un prologo del tutto eccezionale, che comunque s’inscrive sin dal giugno 2010 con oltre sessanta lavagne realizzate  in un’ormai consolidata tradizione. Linda Riefolo, nata a Cagliari nel 1985, si diploma al liceo artistico di Quartu Sant’Elena con il massimo dei voti. Frequenta l’accademia di Brera a Milano, per poi iscriversi all’Accademia Art School di  Firenze, specializzandosi nella grafica pubblicitaria ed editoriale. Ha maturato un’importante esperienza artistica, partecipando a numerose personali e collettive e ottenendo rilevanti riconoscimenti pubblici. L’artista è nipote di un deportato italiano a Gusen e Matausen, che conobbe gli “studenti biblici”, diventando Testimone di Geova.  Maggiori informazioni in  https://www.facebook.com/events/182125735872945/. L’integrale dell’incontro di Oristano in  https://sasartiglia.com/triangoli-viola-prof-claudio-vercelli    Luigi Manias