Mia madre e altre catastrofi con Francesco Abate

Organizzata dalla Nur, gestore della Biblioteca Comunale “Antoni Cuccu” e in stretta concertazione con il Comune, sabato 11 giugno alle 18.30 a Villa Verde nella piazzetta antistante l’ex frantoio di via Salis, lo scrittore Francesco Abate incontrerà il lettori per presentare con Francesco Saba il suo ultimo libro “Mia madre e altre catastrofi”.  Una serie di dialoghi folgoranti, irresistibilmente comici, che tessono il racconto di un’intera vita, anzi due: quella di un figlio e di sua madre, dall’infanzia fino a oggi. Con grazia estrema, ma senza sconti, Francesco Abate ha scritto la tragicommedia del rapporto sentimentale più dolce e ingarbugliato di tutti. Francesco Abate è uno degli scrittori più promettenti di quella “nouvelle vague” tutta sarda, che si sta affermando con decisione e successo nell’agone letterario italiano e internazionale. Nato a Cagliari nel 1964. Ha esordito con Mister Dabolina (Castelvecchi, 1998). Sono seguiti Il cattivo cronista (Il Maestrale, 2003), Ultima di campionato, da un soggetto vincitore del premio Solinas (Il Maestrale, 2004/ Frassinelli 2006), Getsemani (Frassinelli, 2006) e I ragazzi di città (Il Maestrale, 2007). Con Einaudi ha pubblicato Mi fido di te (Stile libero 2007 e Super ET 2015), scritto a quattro mani con Massimo Carlotto, Cosí si dice (2008), Chiedo scusa (con Saverio Mastrofranco, Stile libero 2010 e Super ET 2012), Un posto anche per me (2013) e, appunto, Mia madre e altre catastrofi (2016). È fra gli autori dell’antologia benefica Sei per la Sardegna (Einaudi 2014, con Alessandro De Roma, Marcello Fois, Salvatore Mannuzzu, Michela Murgia e Paola Soriga), i cui proventi sono stati destinati alla comunità di Bitti, un paese gravemente danneggiato dalla recente alluvione. https://www.facebook.com/events/1549524015342688      Luigi Manias