33×366 con Vittoria Nieddu e Antonella Canu

Due limpide voci dell’universo artistico sassaresi firmano il venticinquesimo appuntamento della rassegna di arte e cultura gramsciana promossa dalla Biblioteca Gramsciana Onlus in collaborazione con ben 33 artisti che operano in Sardegna. Antonella Canu & Vittoria Nieddu apriranno sabato 4 di Marzo non il loro studio bensì i locali  del liceo Artistico in Piazza d’armi a Sassari dalle 16 alle 21. Antonella Canu grafica e insegnante di arte vive e lavora a Sassari. Diplomata presso l’Istituto d’Arte di Sassari in Grafica Pubblicitaria e Fotografia ha concluso gli studi all’Accademia di Belle Arti di Sassari nel corso di Pittura. Dal 1991 si occupa di grafica progettando campagne pubblicitarie, marchi, spot, siti web e materiale editoriale per innumerevoli Aziende, Enti, Associazioni, ed Università. L’attività di grafica si alterna da tempo con quella di artista, al suo attivo numerose le mostre collettive recenti. In campo artistico porta avanti uno studio sull’identità e sul rapporto intimo dell’individuo col suo vero io. Figure senza volto, impalpabili, afone, alla ricerca della loro essenza, della loro memoria. Vittoria Nieddu diplomata presso l’Istituto d’Arte di Sassari in Grafica Pubblicitaria e Fotografia ha concluso gli studi all’Accademia di Belle Arti di Sassari nel corso di Pittura. Alterna l’insegnamento di Discipline Grafiche presso il Liceo Artistico alla prassi artistica. Nel corso degli anni ha realizzato mostre personali e partecipato a numerose mostre collettive ambito territoriale ed extra territoriale, privilegiando tematiche femminili. A Daniele Sanna, dottore di ricerca nell’Università di Pavia che collabora, da oltre dieci anni, con la rete degli istituti per la storia della Resistenza, è affidata alle 18.30 la riflessione su un temi gramsciano inedito: Nel nome di Gramsci. Le Brigate Gramsci nella Resistenza. https://www.facebook.com/events/278148699285319 Luigi Manias