Gramsci incontra l’arte

La veicolazione efficace del patrimonio immateriale del pensiero gramsciano è il dichiarato obiettivo, quello  principale e fondante, come sarebbe giusto dire, della Biblioteca Gramsciana e della NUR, che è titolare dell’importante fondo bibliotecario. Biblioteca Gramsciana Onlus, Nur, in collaborazione con la Biblioteca comunale,  l’Assessorato alla Cultura del  Comune di San Gavino Monreale, il  Sistema bibliotecario “Monte Linas”, la sezione zonale di Guspini dell’ANPPIA,  in occasione del 125° anniversario dalla nascita di Antonio Gramsci, hanno deciso di realizzare presso gli spazi della Biblioteca comunale multimediale di San Gavino in via Leonardo, dall’11 al 30 aprile, un singolare e affascinante trittico di mostre: una bibliografica dal titolo “1891-2016 Antonio Gramsci”, che raccoglie una scelta accurata del materiale bibliografico – oltre 5000 monografie – posseduto dalla Biblioteca Gramsciana, oggi il fondo librario più ricco e articolato esistente dedicato al grande intellettuale sardo, e due prettamente artistiche, sempre di  soggetto gramsciano, allestite da Mauro Podda, che ha attinto all’ormai imponente collezione della Biblioteca Gramsciana:  Un acquarello per Gramsci e Gramsci in fumo. Se è pur vero che le due mostre sono state già a suo tempo proposte è altrettanto vero che l’allestimento di Mauro Podda proporrà, come di consueto, dei percorsi espositivi del tutto originali. Gli stessi promotori  dell’evento espositivo hanno deciso  di incignare l’apertura delle mostre con il convegno – incontro  Gramsci incontra l’arte. Nell’occasione sarà proiettato il documentario “Gramsci in fumo” di Francesco Casale. Dopo  i saluti di rito del sindaco Carlo Tomasi e dell’assessore Nicola Ennas, gli intereventi, coordinati da Antonella Mancosu, saranno quelli di  Giuseppe Manias, della Biblioteca Gramsciana Onlus, e di Lorenzo Di Biase della sezione locale dell’ANPPIA. https://www.facebook.com/events/443339389199351     Luigi Manias