Gramsci nella terra cruda

Domus e Lollas, iniziativa nata nel 2015 per intuizione dell’Associazione internazionale “Città della Terra Cruda” e con il patrocinio del Comune di Samassi, nell’intento di attivare un circuito promozionale delle Case in Ladiri, presenta Il programma per il 2019 all’insegna di Antonio Gramsci. La Biblioteca  Gramsciana Onlus proporrà a Samassi nei suggestivi ambienti della monumentale Casa Pittau, ad iniziare dalle 10.00 di sabato 23 per proseguire domenica 24 marzo per tutta la giornata, un’ampia selezione, curata da Giuseppe Andrea Manias, delle opere d’arte della collezione della Biblioteca stessa. Si tratta di opere diversificate per tipologia compositiva di artisti sardi e non ispirate alla vita e al pensiero del grande intellettuale alerese. Già’ esposte in importanti eventi come, fra gli altri, “Gramsci in fumo”, “Acquerelli per Gramsci”, “Un gagliardetto per Gramsci”, le opere manterranno anche nell’esposizione di Casa Pittau l’articolazione dell’evento in cui sono state proposte per la prima volta, con la sola indicazione, stavolta, dell’autore; in modo tale che il visitatore possa avere la piena e totale libertà interpretativa. Casa Pittau è uno dei più suggestivi scenari in cui le opere d’arte della Biblioteca Gramsciana, sino ad ora, sono state esposte. Ma è anche stato l’epicentro, non solo simbolico, di un deciso tentativo di salvaguardia della case in terra cruda. Infatti proprio nella corte di Casa Pittau il 17 maggio 2017 è stato firmato un protocollo d’intesa tra l’Assessore Regionale agli Enti Locali, Finanze e Urbanistica Cristiano Erriu ed Enrico Pusceddu, presidente dell’Associazione Internazionale Città della Terra Cruda, nata nel 2000 per esaltare il valore delle architetture e degli insediamenti in terra cruda e di cui fanno parte oggi 40 comuni.  Luigi Manias