La nuova sede della biblioteca comunale di Villa Verde

Venerdì 26 giugno, nell’ambito del programma culturale “Su Croxiu” e della prima edizione della “Notte bianca della cultura”, sarà inaugurata in via San Sebastiano 4 la nuova sede della Biblioteca Comunale; che sino ad ora era ospitata nei locali delle ex scuole elementari. La nuova collocazione ha caratteristiche certe di attrazione estetica e funzionalità. Il nutrito programma, ideato dalla Nur in stretta concertazione con il Comune, prevede alle 19.00 un’attività di animazione alle lettura a cura dei volontari del Servizio Civile; alle 21.00 in biblioteca la mostra dei libri dell’editore Antoni Cuccu, proveniente dalla Biblioteca Comunale di Ales Giuseppe Boy e quella della Biblioteca Gramsciana, la cui sede è contigua alla comunale. Sempre alle 21.00 nel vecchio frantoio della casa Turnu, lo spazio espositivo comunale, sarà presentato nella sala A lo stand del Comune di Villa Verde “Comuni virtuosi”, già esposto a Colorno in occasione del Festival della Lentezza; mentre nella sala B saranno esposte tutte le riproduzioni delle opere “Alla lavagna Artisti”, che farà pendant in biblioteca con la performance alla lavagna di Roberto Floris. Nell’occasione sarà aperto il Museo della civiltà nuragica. Il momento clou sarà l’intitolazione della Biblioteca Comunale ad Antoni Cuccu (San Vito 1921-2003). Cultore appassionato di poesia sarda improvvisata “a bolu” decise di recuperare, trascrivere, pubblicare e vendere dei piccoli volumi che contenevano intere gare poetiche; molte delle quali, senza il suo intervento sarebbero andate certamente perse. A questa singolare figura di editore / librario è dedicato il documentario “La Valigia di Tidiane Cuccu”, di Antonio Sanna e Umberto Siotto, che sarà proiettato nel cortile della Biblioteca subito dopo l’inaugurazione. I Tenores del Monte Arci e la chitarra di Ignazio Cadeddu chiuderanno l’evento. Luigi Manias