La primavera secondo il Museo dell’Ossidiana

La primavera al Museo dell’Ossidiana di Pau esordisce con una proposta culturale assolutamente pertinente. Sabato 24 marzo, alle 18.30, al Museo, in collaborazione e a sostegno dell’Associazione Diversamente onlus, inaugurazione della mostra Busso alla tua porta di Ludovico Sebastian Muroni. Con i suoi 12 anni Ludovico Sebastian Muroni è il più giovane artista mai stato ospite del Museo.  A seguire lo spettacolo teatrale All’ombra della pensilina, dedicato al tema dell’autismo, di e con Alessandro Muroni e Fausto Siddi. Domenica 22 aprile, alle 18.30, al Museo dell’ossidiana  –  con il contributo della RAS Regione Autonoma della Sardegna  Bando Culture LAB –  la conferenza Terre di Sardegna e di Liguria: i viaggi del vetro nero e un dialogo che non si interrompe dell’archeologa Simona Mordeglia, del Museo Archeologico del Finale Ligure (SV) e del direttore del Museo dell’Ossidiana Carlo Lugliè, docente presso l’Università degli Studi di Cagliari. La Mordeglia  ha all’attivo, anche in collaborazioni con altri studiosi, una serie di pubblicazioni che riflettono i suoi interessi scientifici: dalle ipotesi ricostruttive dell’antico percorso della via Julia Augusta tra  Vado a Finale Ligure, alle indagini sulla Grotta dell’Arcangelo di Vezzi Portio; dalle testimonianze archeologiche del Marchesato di Finale Ligure all’educazione al patrimonio archeologico; dai percorsi archeologici al patrimonio carsico di Borgio Verezzi. Il prof. Carlo Lugliè professore associato e autore di numerosissime pubblicazioni è, relativamente alle attività svolte a Pau, dal 2001 direttore di ricerche e scavi in regime di concessione ministeriale pluriennale nell’ambito della ricerca sull’Ossidiana del Monte Arci in Sardegna (Monte Arci Project – Pau, OR). Ha curato l’organizzazione di diversi congressi internazionali, incentrati specificamente sulle tematiche relative alla ricerca archeometrica per la caratterizzazione dell’ossidiana ai fini della definizione dei processi di riduzione, delle forme di circolazione e delle modalità di scambio. Ha curato il progetto espositivo e l’allestimento del Museo dell’Ossidiana di Pau, di cui è direttore scientifico. I due studiosi parleranno della preistoria ligure e  dei viaggi per mare dell’ossidiana del Monte Arci durante il periodo Neolitico.              Luigi Manias