Il primo Festival dell’acqua

Dal 9 all’11 giugno a Villanovaforru il primo Festival del Culto dell’Acqua, organizzato dal Comune, dalla Pro Loco in collaborazione con la Biblioteca Gramsciana Onlus.Protagonista assoluta l’acqua, il suo uso e il suo culto, oggi e ieri. Un denso bouquet di eventi: mostre, convegni, performance artistiche e musicali, pratiche rabdomantiche, saranno equamente distribuiti sul territorio urbano e rurale di Villanovaforru, quasi a mutuare dalla liquida prevasività dell’acqua. L’esordio alle 17.30 del 9 giugno con una mostra documentaria sula densità archeologica del culto dell’acqua a cura di Francesca Idda. A seguire in successione un’assortita tipologia di mostre (fotografie, ceramiche, pittura) un’installazione audiovisiva, un laboratorio con la conduzione di Gigi Cabiddu Brau, Antonello Atzori, Fabrizio da Pra, Matteo Muntoni, Gianluca Piras, Federico Leonardi, Roberta Cabiddu. Il 10 giugno performances degli artisti del gruppo Boghes (Frongia, Serra, Cruccu, Floris, Meli, Marongiu, da Pra), quindi un itinerario agreste con un  rabdomante alla ricerca dell’acqua perduta. Valentina Urpi parlerà di acqua, nutrizione e eco sostenibilità, mentre Nadia Cois proporrà un laboratorio di danza. Il convegno Il culto dell’acqua con Mario Polia, Nicolò Polia, Francesca Idda, Anna De Palmas, precederà un’altra performance di Nadia Cois e di Ilaria Marongiu e Fabrizio Da Pra. Sveglia antelucana l’11 con le musiche di Mauro Sigura e Paolo Vanacore nel nuraghe di Genna Maria, quindi in biblioteca il film  Sardegna tempio delle acque di Marongiu / Carrus, la meditazione guidata con Ilaria Orefice, un laboratorio espressivo con Teresa Anna Coni, il gioco bolle di sapone con Tatabolla, Alessandro Cau in un concerto per percussioni e elementi naturali, il laboratorio di degustazione a cura di Stefano Mazzella. Chiusura con il concerto reading di Claudia Aru. Per l’occasione biglietto ridotto per il museo e sito Genna Maria. Luigi Manias

https://www.facebook.com/events/343229626079397/